Vai menu di sezione

Vigo Cavedine

È il centro abitato posto nella parte più alta della valle, dove l'ambiente e il clima assumono un carattere molto prossimo a quello alpino e dove è stabilito il limite della coltura della vite. Vigo è uno dei toponimi di villaggi trentini derivati dal tardolatino vicus che equivale a "castello senza protezioni di muri", ovvero a villaggio prettamente agricolo.

Immagine di Vigo Cavedine

Vigo era una delle ville della Pieve e della comunità di Cavedine, fin dal XVII secolo provvista di statuti propri inerenti la gestione comune del territorio. Un particolare significato storico, economico e giuridico riveste la "Vicinia Donego" dal nome del monte e della selva omonimi che sarebbero stati lasciati ai vicini di Vigo da Cubitosa d'Arco (XIII sec.). Il paese è accentrato a caseggiati chiusi (casoni) attraversati da profondi androni (po'rteghi) simili a gallerie.
Il centro storico è di impronta medioevale, la parte esterna rispetto al nucleo di antica origine è invece ottocentesca. Alcuni edifici presentano un piacevole connubio di elementi architettonici rustici e signorili, come le cornici di pietra lavorata delle finestre, gli arconi di pietra, i ballatoi sotto la gronda, il piazzale recintato, il poggiolo di lastre di pietra del primo piano sostenuto da grandi modiglioni calcarei.
Sul piano archeologico, notevole appare il ritrovamento nel 1897 di 450 monete, in parte d'argento, del XIII secolo.

Tipologia di luogo
Frazione
Collocazione geografica

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Mercoledì, 06 Maggio 2015 - Ultima modifica: Venerdì, 17 Luglio 2015

Valuta questo sito

torna all'inizio